Proteinuria urine gatto cane differenza acei /ARB

proteinuria urine gatto cane
Condividi se ti piace questo sito!

Proteinuria urine gatto cane rappresenta un marker di malattia renale, oltre che un importante fattore prognostico, gli animali proteinurici hanno una progressione della malattia renale più rapida maggiore rispetto ai cani non proteinurici.

Proteinuria urine gatto cane Il rapporto PU/CU

La misurazione del rapporto PU/CU nei gatti e cani nefropatici permette di:

  • Determinare la gravità della proteinuria, in base alle linee guida IRIS
  • Monitorare il danno renale e la progressione dell’IRC
  • La proteinuira può essere transitoria o persistente
  • Un cane o gatto con proteine nelle urine ha un rischio più elevato di incorrere in crisi uremiche
  • RAPPORTO PROTEINE / CREATININA URINARIA (PU/CU) deve essere valutato in base al peso specifico delle urine: lieve proteinuria con un alto peso specifico delle urine, non è significativo. Proteinuria lieve/moderata con peso specifico delle urine inferiore a 1.020, è significativo di patologia renale.
  • Un animale sano espelle poche proteine con le urine, un cane o un gatto con malattia renale e proteinuria viene classificato secondo L’IRIS in stadio 1-2-3-4 della malattia renale.
  • L’albumina è la principale componente delle proteine urinarie (albuminuria).

Albuminuria:

Perdita di albumina con le urine in quantità superiore a un limite fisiologico stabilito, a seconda della concentrazione urinaria della proteina, può rappresentare un segno precoce di malattia renale cronica, in particolare nei diabetici, ed è frequentemente associato a ipertensione arteriosa e a malattie cardiovascolari.

Quando il risultato non è attendibile, il rapporto PU/CU non si esegue quando:

Vi sono in corso infiammazioni e infezioni del tratto urinario e presenza di calcoli – (sedimento attivo).

Ematuria – Sangue nelle urine

Attenendosi alle nuove direttive IRIS (Internatonal Renal Interest Society) vengono classificati cani e gatti:

  • Gatto non proteinurico (PU/CU < 0,2)
  • Gatto proteinurico borderline (PU/CU tra 0,2 e 0,4 nel gatto, e tra 0,2 e 0,5 nel cane)
  • proteinurici (PU/CU > 0,4 nel gatto e > 0,5 nel cane)
  • *Il rapporto PU/CU deve essere valutato insieme al peso specifico delle urine.

In presenza di un elevato quantitativo di proteine nelle urine può essere utile effettuare anche un esame chiamato elettroforesi delle proteine urinarie (SDS-PAGE).

L’elettroforesi delle proteine urinarie, è un esame che permette di sapere, dal punto di vista qualitativo, quali proteine glomerulari vengono perse con le urine.

In base all’origine delle proteine, possiamo classificare

  • Proteinuria pre-renale
  • Proteinuria renale
  • Proteinuria post-renale

Qualsiasi piccola proteina che passa attraverso un glomerulo sano viene riassorbita dai tubuli renali, la proteinuria in assenza di malattie del tratto urinario o riproduttivo è un’indicazione di danno renale o scompenso renale.

Proteinuria pre-renale

La proteinuria pre-renale è una proteinuria di basso livello causata da un sovrabbondante carico filtrato di proteine ​​a basso peso molecolare che “ingolfano” la capacità di riassorbimento del tubulo prossimale, viene definita: proteinuria da sovraccarico, è presente quando vi è la presenza di sangue nelle urine o proteine di proteine ​​di Bence Jones da plasmacellule neoplastiche.

Proteinuria pre-renaleMieloma multiplo
Ipertensione sistemica
Reazioni ai farmaci
Pancreatite acuta
Iperadrenocortismo
Convulsioni,
Febbre
Insufficienza cardiaca congestizia

Proteinuria renale

La proteinuria renale può essere funzionale o patologica, si ha quando vi è un difetto:

  • Nella barriera di filtrazione glomerulare (quando vi è glomerulo-nefrite e amiloidosi)
  • Nel riassorbimento tubulare (es. Sindrome di Fanconi)
Proteinuria RenaleInsufficienza renale acuta
Insufficienza renale cronica
Glomerulopatia/Glomerulonefrite
Diabete mellito
Iperadrenocorticismo
Malattie immuno-mediate (lupus eritematoso sistemico, anemia emolitica immuno-mediata, poliartrite, epatite)
Malattie trasmesse da zecche
Leptospirosi
Endocardite
Filaria
Malattia infiammatoria IBD
Neoplasie
Malattie infettive
Uso prolungato di cortisonici

Proteinuria tubulare e glomerulare

Per differenziare la proteinuria glomerulare e/o tubulare si utilizza il test: SDS-PAGE, la valutazione qualitativa delle proteine ​​urinarie tramite elettroforesi può aiutare nella diagnosi della malattia renale, poiché consente una valutazione iniziale della gravità e della probabile localizzazione del danno renale.

PROTEINURIA GLOMERULARE: proteinuria ad alto peso molecolare, può essere selettiva quando il danno glomerulare è iniziale e reversibile, oppure non selettiva quando la barriera di filtrazione glomerulare è ormai compromessa.

La proteinuria renale nel gatto e cane è fisiologica quando è causata dal calore, forte stress, convulsioni, congestione venosa, febbre ed esercizio fisico intenso.

La proteinuria post-renale

Si ha proteinuria post-renale in presenza di:

  • Infezioni del tratto urinario
  • Infiammazione e sangue nelle urine
  • Vaginiti
  • Prostatiti
Proteinuria Post-renaleMalattia del tratto urinario inferiore
Malattia del tratto riproduttivo

Da sapere…

L’albumina è la proteina predominante presente nella maggior parte dei casi di proteinuria e la maggior parte dei test commerciali per la proteinuria rilevano l’albumina.

I test in commercio sono stati realizzati per l’urina umana, l’urina acida del gatto può dare falsi positivi e l’urina alcalina falsi negativi. Una lettura negativa del dip-stick in un cane è un indicatore affidabile dell’assenza di proteinuria!

proteinuria urine gatto cane
DipStick

Proteinuria urine gatto cane: Un animale con malattia renale e proteinurico avrà quasi sempre:

  1. Un malattia glomerulare (amiloidosi, glomerulonefrite, glomerulonefropatie ereditarie)
  2. Ipertensione glomerulare
  3. Proteinuria renale anche in assenza di alterazioni di azotemia o creatinina.

Un gatto con proteinuria senza alterazioni di azotemia e creatinina potrebbe avere:

Gatto proteinurico

Dieta moderatamente proteica, no alla restrizione proteica o dieta strettamente renal che può portare e alla perdita di peso corporeo e alla riduzione della concentrazione di proteine ​​plasmatiche.

Proteinuria urine gatto cane: gli ACEI / ARB: Inibitori dell’enzima di conversione dell’angiotensina (ACE)

Gatto proteinurico
  • L’ARB (angiotensin receptor blocker) telmisartan riduce la proteinuria ma ha un effetto sulla pressione quando questa è lieve o moderata.
  • L’amlodipina è efficace nel ridurre la pressione per la maggior parte deì gatti, ma non per tutti.
  • Con gli ace inibitori si ha un aumento della creatinina temporaneo.
  • La terapia per la riduzione della proteinuria urine gatto cane è considerata efficace se si riduce il PU/CU sotto 0.4

Semintra (telmisartan) per gatto

Semintra è un medicinale veterinario usato nei gatti per ridurre la proteinuria (proteine nelle urine) e per trattare l’ipertensione lieve. In uno studio il telmisartan soluzione orale a 2 mg/kg ogni 24 ore ha dimostrato di ridurre la SABP (Pressione arteriosa sistolica) di entità e durata clinicamente rilevanti in assenza di eventi avversi significativi correlati al trattamento.

Il principio attivo contenuto in Semintra, telmisartan, è un “antagonista del recettore dell’angiotensina II”, ossia blocca l’azione di un ormone presente nell’organismo chiamato angiotensina II. Quest’ultimo è un potente vasocostrittore (una sostanza che restringe i vasi sanguigni). Bloccando il recettore cui si lega normalmente l’angiotensina II, telmisartan arresta l’effetto dell’ormone e permette ai vasi sanguigni di dilatarsi. Ciò consente alla pressione sanguigna di scendere, con una conseguente diminuzione delle proteine nelle urine che può rallentare la progressione della malattia renale.

Proprietà farmacodinamiche


Il telmisartan è un antagonista specifico del recettore dell’angiotensina II (sottotipo AT1) attivo per via orale che causa una riduzione dose-dipendente della pressione arteriosa media nelle specie mammifere, incluso il gatto.


In uno studio clinico condotto nei gatti con malattia renale cronica, si è osservata una riduzione della proteinuria entro i primi 7 giorni dall’inizio del trattamento.


Il telmisartan compete con l’angiotensina II per il legame a livello del sito sul recettore di sottotipo AT1. Il telmisartan si lega selettivamente al recettore AT1 e non presenta affinità per altri recettori, compresi l’AT2 e altri recettori AT meno caratterizzati. La stimolazione del recettore AT1 è responsabile degli effetti patologici dell’angiotensina II a livello del rene e di altri organi, come vasocostrizione, ritenzione sodica e idrica, aumento della sintesi dell’aldosterone e rimodellamento
d’organo. Gli effetti associati alla stimolazione del recettore AT2, quali vasodilatazione, natriuresi ed inibizione dell’inappropriata proliferazione cellulare non vengono soppressi.

Il legame recettoreligando è di lunga durata, a causa della lenta dissociazione del telmisartan dal sito di legame recettoriale AT1. Il telmisartan non manifesta alcuna attività come agonista parziale a livello del
recettore AT1.

L’ipokaliemia è associata alla malattia renale cronica, tuttavia il telmisartan non altera l’escrezione di potassio, come dimostrato negli studi clinici sul campo nei gatti.

Se il Semintra per gatto non si trova, il MICARDIS per uso umano è ancora disponibile quindi in alternativa al Semintra, si può chiedere al veterinario la preparazione di uno sciroppo galenico.

Preparazioni galeniche ad uso veterinario

Proteinuria urine gatto cane CURE NATURALI

I reni controllano la pressione sanguigna attraverso gli ormoni renina-angiotensina, regolando la vasodilatazione e la vasocostrizione.

Acidi grassi omega-3 EPA esclusivamente a catena lunga, riducono la pressione e l’infiammazione.

Cordyceps è dimostrato che l’impiego del fungo medicinale nell’insufficienza renale cronica diminuisce la proteinuria e la glomerulosclerosi.

Astragalo

Riduce la proteinuria e la sindrome nefrosica. Vai alla pagina dedicata

Insufficienza renale nel gatto Rimedi naturali – 10 anni di Studi Ricerca Pratica

PROTEINURIA URINE GATTO CANE

SOLIDAGO COMPOSITUM ad us vet – (Protocollo Heel)

Ha un’attività antimicrobica, analgesica, antinfiammatoria, spasmolitica e diuretica, l’attività diuretica è paragonabile all’effetto del benazepril.


L’attività diuretica di Solidago virga urea è stato collegato all’inibizione dell’ACE paragonabile all’effetto del Benazepril.

ACE (Enzima di Conversione dell’Angiotensina)

Come sappiamo l’ACE gioca un ruolo fondamentale nello sviluppo dell’insufficienza renale cronica, l’enzima di conversione dell’angiotensina causa ipertensione glomerulare con conseguente danno glomerulare e attivazione delle vie proinfiammatorie e profibrotiche. Il Solidago può ridurre l’infiammazione del tessuto renale e al contempo previene la fibrosi.

Ubichinon compositum e Coenzyme compositum possono migliorare la respirazione mitocondriale portando a un ridotto stress ossidativo nel tessuto bersaglio causato da un sistema respiratorio mitocondriale alterato. la ridotta capacità respiratoria dei mitocondri potrebbe essere la causa o la conseguenza di disturbi renali cronici.

I gatti trattati con SUC hanno mostrato un rapido miglioramento del punteggio riassuntivo clinico presumendo una migliore qualità della vita già dal terzo giorno dopo l’inizio del trattamento per la CKD.

I risultati dell’attuale studio hanno mostrato che la combinazione SUC multicomponente e multitarget non è inferiore all’ACEI benazepril comunemente usato per il trattamento dei gatti con insufficienza renale cronica di gravità da lieve a moderata, con effetti simili sui parametri di laboratorio indicativi della progressione della malattia.

Disclaimer: I Contenuti Sono Solo A Scopo Informativo E In Nessun Caso Possono Costituire La Prescrizione Di Un Trattamento O Sostituire La Visita Specialistica O Il Rapporto Diretto Con Il Proprio Veterinario.  Tutte Le Informazioni Qui Riportate Derivano Da Fonti Bibliografiche, Esperienze Personali E Studi Clinici Di Dominio Pubblico. Tutte le informazioni su diete speciali e integratori alimentari per animali domestici, sono a scopo informativo. Queste informazioni servono come linea guida generale, non possono essere applicate a tutti gli animali domestici o considerate come alternative a una consulenza professionale.  In queste pagine sono inseriti “Preparati omeopatici di efficacia non convalidata scientificamente e senza indicazioni terapeutiche approvate. I prodotti non vanno intesi come sostituti di una dieta variata ed equilibrata e devono essere utilizzati nell’ambito di uno stile di vita sano.