Insufficienza renale gatto Anziano Gestione Decorso Prognosi

Insufficienza renale gatto anziano

L’insufficienza renale gatto anziano (IRC – CKD) è una patologia che può essere acuta o cronica. Soltanto la diagnosi precoce, seguita da trattamenti mirati e naturali permette un miglioramento della qualità di vita.

L’insufficienza renale nel gatto causa danni irreversibili al nefrone con riduzione della velocità di filtrazione glomerulare (GFR) In questo articolo spiego come è possibile migliorare la velocità di filtrazione glomerulare con i rimedi naturali funzionali).

Insufficienza renale gatto Anziano

Insufficienza renale gatto Anziano

Cause

Insufficienza renale gatto anziano Sintomi

Nelle prime fasi della malattia renale il gatto è quasi asintomatico, i sintomi sono solitamente non specifici, il gatto è letargico (difficile comunque da percepire in un gatto di casa che di norma è poco attivo), può avere poca fame, vomitare ed essere disidratato.

Come gestire i gatti in stadio I-II dell’insufficienza renale cronica

  1. Stadio III: Creatinina 251 – 440 micromol/l (2.9 – 5.0 mg/dl) Moderatamente insufficiente
  2. Stadio IV: Creatinina >440 micromol/l (>5.0 mg/dl) Gravemente insufficiente

Insufficienza renale gatto prognosi

La progressione della malattia renale cronica dipende molto dal grado di proteinuria, dall’ipertensione, dall’acidosi metabolica e malattie concomitanti.

insufficienza renale gatto anziano Gli esami

  • Profilo biochimico e emocromo completo per verificare azotemia, creatinina, anemia o un aumento dei globuli bianchi che indicano infezione. nel gatto anziano chiedere inoltre esami per la funzionalità della tiroide e fruttosamine (diabete).
  • Esame degli elettroliti: per verificare sodio, potassio e fosforo (Problema centrale nei gatti con IRC)
  • Analisi delle urine con sedimento. Lo dico sempre, è un esame economico ed indispensabile, + Test del rapporto PU/CU:

(PU/CU) La proteinuria è associata ad una prognosi sfavorevole negli animali anziani con IRC, se il gatto assume farmaci antipertensivi questo parametro deve essere sempre richiesto perchè è un buon indicatore dell’efficacia della terapia.

  • Ecografia addominale (importantissima) permette di verificare  i cambiamenti nelle dimensioni, nella forma e nell’architettura dei reni, non è un trattamento invasivo, vi consiglio di chiedere al vet di eseguire anche ecocardio. 

Misurazione della pressione sanguigna

  • Misurazione della pressione: fino a qualche anno fa il 98% dei veterinari prescriveva una terapia con Ace-inibitori senza misurare la pressione, arghhh – se il vostro vet è uno di questi RICHIEDETE ESPRESSAMENTE LA MISURAZIONE DELLA PRESSIONE – deve essere misurata sempre!
  • Test della tiroide: come abbiamo scritto nell’articolo ipertiroidismo+irc, l’ipertiroidismo  può mascherare l’insufficienza renale. L’ipertiroidismo è più frequentemente nel gatto anziano.

Insufficienza renale gatto

  1. L’ipertiroidismo aumenta la velocità di filtrazione glomerulare (GFR) e il flusso sanguigno renale (RBF), quindi l’insufficienza renale spesso viene rilevata solo quando l’ipertiroidismo è controllato con le terapie.
  2. Il controllo dell’ipertiroidismo porta un calo del GFR smascherando l’insufficienza renale cronica.
  3. L’ipertiroidismo può rendere più complessa la diagnosi di malattia renale cronica (CKD, Chronic Kidney Disease) pertanto può essere utile affiancare per una diagnosi di Insufficienza renale, il test SDMA.

Nei gatti anziani si riscontra maggiormente l’insufficienza renale cronica e la nefrite interstiziale. Non si guarisce!

Quando i reni perdono quasi completamente la loro capacità di funzionare, l’organismo “s’intossica” perché i prodotti di scarto del metabolismo si accumulano, causando aumento di azotemia (urea) e creatinina, si ha inoltre una riduzione dei bicarbonati (acidosi), aumento del fosforo, riduzione del calcio e riduzione dei globuli rossi (anemia).

Insufficienza renale gatto morte

Quanto tempo può vivere un gatto con un’insufficienza renale allo stadio terminale?

insufficienza renale gatto prognosi

Un gatto allo stadio finale della malattia può vivere ancora qualche settimana (secondo la mia esperienza confermata anche da studi presenti in letteratura veterinaria.)

In stadio avanzato dell’insufficienza renale cronica il gatto per disintossicarsi deve ricevere cicli di flebo ENDOVENOSE (le sottocutanee non lo aiuterebbero). In questo caso è consigliato il ricovero, l’animale rimane sotto osservazione e viene monitorato, se anche con le flebo endovenose il gatto continua a stare male e i valori di creatinina e azotemia non scendono significa che non vi è più funzionalità renale e il gatto morirà a causa dell’accumulo di tossine nel sangue.

Quali sono i sintomi di un gatto che muore per insufficienza renale?

Perdita di appetito da oltre 3 giorni, forte gastrite e vomito, nella fase finale il gatto appare molto letargico, le tossine in circolo causeranno convulsioni, tremori e coma.

Insufficienza renale Ultimo stadio Come aiutare il gatto

 Insufficienza renale nel gatto Rimedi naturali: 10 anni di Studi Ricerca Pratica


Disclaimer: I Contenuti Sono Solo A Scopo Informativo E In Nessun Caso Possono Costituire La Prescrizione Di Un Trattamento O Sostituire La Visita Specialistica O Il Rapporto Diretto Con Il Proprio Veterinario. Tutte Le Informazioni Qui Riportate Derivano Da Fonti Bibliografiche, Esperienze Personali E Studi Clinici Di Dominio Pubblico. Le Informazioni Diffuse Sul Sito Sono Pubblicate Dopo Attente Verifiche Delle Fonti, Scelte Con Cura E Per Quanto Possibile Aggiornate Ed Ufficiali. Tutte Le Informazioni Su Diete Speciali E Integratori Alimentari Per Animali Domestici, Sono A Scopo Informativo. Queste Informazioni Servono Come Linea Guida Generale, Non Possono Essere Applicate A Tutti Gli Animali Domestici O Considerate Come Alternative A Una Consulenza Professionale. In Queste Pagine Sono Inseriti e presentati rimedi Di terapia alternativa e Omeopatici Di Efficacia Non Convalidata Scientificamente E Senza Indicazioni Terapeutiche Approvate.